domenica , febbraio 19 2017

Assessore Cocco, dichiarazione online Ecco i redditi di Lady Microsoft. SCARICA

Roberta Cocco: la dichiarazione dei redditi Ed ecco infine la dichiarazione dei redditi relativa al 2015 dell’assessore di Milano Roberta Cocco: i dati sono online sul sito del Comune da questa mattina e pongono fine alla querelle che aveva portato sino a ventilare l’ipotesi di dimissioni per l’ex dirigente Microsoft …

Leggi ancora »

ULTIM’ORA! Fini indagato, in casa di Tulliani cassaforte vuota e carte triturate!

Non si è stupita la Guardia di finanza quando, entrando nella casa di Giancarlo Tulliani, cognato di Gianfranco Fini ha trovato la cassaforte vuota e nessun documento. La cosa che li ha colpiti però era un sacco nero della spazzatura pieno di carte triturato con un messaggio-sberleffo: un fiocco regalo verde (come i baschi usati dai finanzieri). Uno sfregio lasciato dall’indagato – che da …

Leggi ancora »

'Ndrangheta, bene confiscato ai clan diventa ostello della gioventù

Bene confiscato alla ‘ndrangheta diventa ostello Lunedi’ 20 febbraio, alle ore 17 si svolgera’ la cerimonia di consegna dell’Ostello della Gioventu’, realizzato su un bene confiscato alla criminalita’ organizzata, al Consorzio Goel aggiudicatario della procedura ad evidenza pubblica espletata dal Comune di Locri. Ne da’ notizia l’amministrazione cittadina. “Si conclude …

Leggi ancora »

PENNE KILLER, GAS NERVINO: I SISTEMI DEL LEADER ‘CICCIOTTELLO’ PER FAR FUORI I SUOI OPPOSITORI

Penne che sparano minuscoli proiettili avvelenati e spray al gas nervino. Rapimenti, eliminazioni di disertori, bombe e azioni di commandos per colpire obiettivi eccellenti. I servizi segreti nordcoreani sono specialisti di omicidi e operazioni sotto copertura all’estero. In Malesia sono saliti a tre gli arresti per l’assassinio di Kim Jong-nam, …

Leggi ancora »

Adesso Gianfranco Fini rischia anche la galera: “Ha fatto approvare leggi in cambio di favori”

Il timore di Gianfranco Fini, mentre i fantasmi della casa di Montecarlo tornano nottetempo a bussare alla sua finestra, è che qualcuno, soprattutto in procura, possa non ritenerlo un «coglione». L’ordinanza con cui la procura ha sequestrato preventivamente una manciata di milioni di euro in cash e case ai Tullianos, …

Leggi ancora »

FRONTEX, LE ONG FANNO AFFARI (milionari) CON GLI SCAFISTI: SONO DIVENTATE I TAXI PER I MIGRANTI #STOPINVASIONE

Tra la mafia degli scafisti e alcune associazioni umanitarie ci sarebbero rapporti poco trasparenti, anzi vere e proprie “collusioni con gli scafisti” secondo le accuse dell’agenzia Frontex. Ora sono i magistrati italiani a volerci vedere chiaro. Dalla procura di Catania il fascicolo è stato aperto per “capire chi c’è dietro …

Leggi ancora »

I TERREMOTATI DELL’EMILIA SONO ANCORA SENZA CASA MA INDOVINA UN PO? ARRIVANO 220 MIGRANTI #STOPINVASIONE

L’incredulità davanti all’evidenza che diventa rabbia e indignazione. Mirandola, Finale Emilia, San Felice sul Panaro sono ancora cantieri aperti. Sono passati 5 anni dal terremoto del 2012 e la ricostruzione è lontanissima dall’essere a buon punto. Anni luce dalla fine dei lavori. I terremotati costretti ancora a vivere alla giornata, …

Leggi ancora »

Tiziano Renzi indagato a Roma sugli appalti Consip: è accusato di concorso in traffico di influenze …E stavolta la notizia l’hanno data pure i Tg, deve essere grave…!!!

Tiziano Renzi, padre dell’ex presidente del consiglio Matteo Renzi, è indagato dalla Procura di Roma nell’inchiesta sugli appalti Consip, la centrale acquisti della pubblica amministrazione. L’accusa nei suoi confronti è concorso in traffico di influenze. L’inchiesta romana è uno stralcio di quella aperta a Napoli e svelata il 21 dicembre …

Leggi ancora »

Azienda offre mille euro ai dipendenti che smettono di fumare

Mille euro al dipendente che smette di fumare. L’idea di un’azienda bresciana Mille euro in busta paga al dipendente che per un anno smette di fumare. E’ la singolare proposta di un’azienda di comunicazione di Sarezzo, in provincia di Brescia, la Dexanet che ha 21 dipendenti di cui meno di …

Leggi ancora »

GLI STUDENTI ALLA FEDELI: “PERCHÈ DOVREMMO ISCRIVERCI AL LICEO SE LE AZIENDE PREFERISCONO CHI ESCE DALLE SCUOLE TECNICHE?” (E la politica chi non ha neppure la laurea?)

Oggi sulle pagine di Repubblica un gruppo di studenti ha intervistato Valeria Fedeli, il ministro dell’Isttruzione e della ricerca finito sulla graticola perché senza laurea e senza maturità. A lei i ragazzi hanno chiesto “a cosa serve il liceo?”. La domanda è lecita, per carità, perché oggi le aziende sembrano …

Leggi ancora »
loading...