Incredibile: Sgarbi rivela il suo segreto: “Era carina, mi piaceva molto…” La confessione sulla Boldrini

Loading...

Sgarbi si lascia andare ad indiscrezioni sui Politici attualmente in carica e promette battaglia “Torno alla politica attiva”

In attesa che la “Zanzara” su Radio 24 torni nell’etere, Radio Cusano Campus si è tolta le sue belle soddisfazioni durante i mesi estivi, con alcune interviste davvero succose.

Sponsor

L’ultima quella a Vittorio Sgarbi, che in questi ultimi giorni è tornato protagonista sui giornali grazie al libro in uscita con Giulio Tremonti (e forse, chissà, anche un partito).

Intanto, il critico d’arte ha ribadito la sua intenzione di tornare alla politica attiva: “Chi vince le elezioni in Sicilia? Mi candido io, quindi vincerò io. Mi candido come governatore, è ufficiale” ha detto lui che nell’isola qualche anno fa era già stato sindaco a Salemi.

Ma è nelle sue risposte sui politici del momento che, come al solito, Sgarbi ha dato il meglio di sé. Soprattutto parlando di Laura Boldrini, la presidente della Camera: “Io l’ho sempre criticata, ma il primo giorno mi è piaciuta.

Mi sembrava una ragazza carina, marchigiana, pensavo avessero fatto una scelta gradevole, con tutte quelle rospe che sono in Parlamento. Però vive di retorica, manca di spontaneità, qualunque cosa che fa è ridicola, cerca l’ideologia ovunque.

Non so se sia peggio lei o la Raggi, ma credo che la Raggi sia più spontanea. La Raggi è una totale incapace, la Boldrini invece è presuntuosa”.

Meglio il giudizio sul ministro dell’Interno Marco Minniti: “Mi è simpatico, è bravo. La sua linea di forza sui confini ha funzionato”. Su Beppe Grillo: “Sta smobilitando, farà la sua figuretta in Sicilia, perderà le elezioni e inizierà il suo declino”.

E infine Renzi: “”E’ un ragazzo tipo Pieraccioni, gli assomiglia molto. Quando li vedo li confondo. Nel Pd è il migliore, ma è talmente pieno di sé che a un certo punto dovrà capire che l’unica possibilità che ha di vincere le elezioni è candidare Gentiloni, il volto borghese, tranquillo, non polemico, che può permettere al Pd di vincere le elezioni e di dare le carte della politica nazionale”.

Facebook Comments
Loading...