domenica , febbraio 19 2017
Home / 2016 / giugno (page 20)

Monthly Archives: giugno 2016

MESSINA, DIMESSA PER UN MAL DI TESTA: 23ENNE MUORE IN CASA

La Procura di Messina ha aperto un’inchiesta sulla morte di una ragazza di 23 anni, J. M., trovata senza vita nella sua abitazione dove viveva con uno zio e un nipote di 14 anni. Secondo quanto riferito dai familiari sarebbe più volte andata in diversi ospedali perché aveva forti mal …

Leggi ancora »

TURISTI NEL MIRINO DEI BORSEGGIATORI: ARRESTATI 24 PREGIUDICATI STRANIERI (INTEGRAZIONE?)

Giro di vite contro i ‘manolesta’ da parte dei Carabinieri del Comando Provinciale di Roma che continuano incessantemente l’attività di controllo nei punti nevralgici della Capitale, le vie dello shopping, a bordo dei mezzi pubblici e presso i luoghi monumentali, per prevenire e reprimere reati ai danni dei turisti che …

Leggi ancora »

DIAGNOSTICAVANO FALSI TUMORI PER GIUSTIFICARE RITOCCHI ESTETICI: IN MANETTE 3 MEDICI…

Diagnosticavano tumori per ‘giustificare’ interventi di chirurgia estetica e ne intascavano i proventi. La polizia ha arrestato tre persone responsabili, in concorso tra loro, dei reati di falso materiale e falso ideologico, peculato e truffa aggravata, consumati nell’esercizio delle loro funzioni di dirigenti medici dell’Aou di Messina, tra il 2011 …

Leggi ancora »

MILANO, COS’HA CAUSATO L’ESPLOSIONE IN VIA BRIOSCHI? “IL TUBO DEL GAS È STATO MANOMESSO”

Risulta manomesso il tubo del gas dell’appartamento in cui viveva Giuseppe Pellicanò, marito della donna morta per l’esplosione in via Brioschi e padre delle due bimbe gravemente ustionate e ora indagato per strage. Il tubo del gas manomesso, svitato dal rubinetto a sfera sul muro e allacciato solo al piano …

Leggi ancora »

BREXIT E HUMOUR… TEDESCO: “SIAMO IN UN PUB IRLANDESE A UBRIACARCI DIGNITOSAMENTE”, IL TWEET DEL MINISTERO DEGLI ESTERI INFIAMMA LA RETE

Il famoso humour… tedesco. Sotto shock per la Brexit, il ministero degli Esteri tedesco ha provato a sdrammatizzare con un tweet scherzoso: “Adesso siamo in un pub irlandese a ubriacarci in modo dignitoso. Da domani saremo di nuovo al lavoro per un’Europa migliore! Promesso”. .@aaronMCN Keeping our promise+working for a …

Leggi ancora »

PANARELLO: QUELLE LETTERE AL FIGLIO CHE SVELANO LA SUA INSTABILITÀ (E UN PO’ DI IGNORANZA)

La grafologia può esplorare il mondo interiore di una persona, mettendo in luce il mondo delle emozioni, dei sentimenti, dei desideri, delle mancanze, delle distorsioni di personalità e dell’aderenza alla realtà, senza per questo riuscire a cogliere aspetti quali la colpevolezza o le colpe di un soggetto. Essa infatti esplora …

Leggi ancora »

PASSERELLA DI CHRISTO: SCATTA LA DENUNCIA DEL CODACONS

Il Codacons depositerà lunedì un esposto alla Corte dei Conti della Lombardia chiedendo di indagare sulla passerella sul lago d’Iseo realizzata dall’artista bulgaro Christo. Dall’inaugurazione dell’opera ad oggi, infatti, si sono registrati disagi su più fronti che hanno causato costi non indifferenti a carico della collettività. “Dalle ambulanze ai soccorsi, dalle evacuazioni …

Leggi ancora »

LA MERKEL PIANGE, GIORDANO GODE: “È L’INIZIO DELLA FINE DEL QUARTO REICH”

Ciao ciao Merkel. Noi non ci stiamo più. Non stiamo più ai tuoi ordini, non stiamo più ai tuoi piedi, non accettiamo di essere ridotti a servi del Quarto Reich in salsa di Bruxelles. L’urlo che si leva dalle urne inglesi risuona ovunque nell’Europa dei popoli che non hanno mai …

Leggi ancora »

COSÌ L’ISLAM HA SPACCATO L’EUROPA: LA BREXIT È FIGLIA DI UNA SERIE DI ERRORI COMMESSI DALL’UNIONE EUROPEA…

L’islam è riuscito a spaccare l’Europa. Considerando che in Europa la Gran Bretagna è la roccaforte dell’islamizzazione finanziaria, politica, sociale, culturale e giuridica, è l’avamposto del radicalismo e del terrorismo islamico, è la patria del multiculturalismo che ha partorito il primo sindaco musulmano di Londra, la vittoria del Brexit è …

Leggi ancora »

BREXIT, I SETTE CANDIDATI AL “PREMIO STALIN”: “VECCHI”, “IGNORANTI” E PURE “NAZISTI”

Evviva la democrazia, ma mica sempre. Quanto è bello il referendum, ma soltanto se vince il Bene (o meglio, quello che per loro è il Bene). Già, perché se poi le urne dicono “Brexit”, dall’elogio della democrazia si passa all’insulto del (presunto) colpevole. Il Regno Unito si stacca dalla Ue e l’intellighenzia tricolore (sinistrorsa, …

Leggi ancora »
loading...